Autorizzazione in deroga Rifit 2020 - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

Autorizzazione in deroga Rifit 2020

 

Il Ministero della Salute ha approvato per situazione di emergenza fitosanitaria ai sensi dell'art. 53 del Reg. UE 1107/09 la sostanza attiva pretilachlor sulla coltura riso per 120 giorni dal 6 marzo 2020.

Il nome commerciale sarà Rifit 2020 con una attività sulle seguenti piante infestanti annuali: Alisme (Alisma spp.), Zigolo delle risaie (Cyperus difformis), Giavoni
 (Echinochloa spp.), Giunchina (Eleocharis spp.), Eterantera Limosa (Heteranthera limosa), Eterantera Reniforme (Heteranthera reniformis), Quadrettone (Schoenoplectus mucronatus).

Il prodotto esercita una efficace attività preventiva contro le Alghe azzurre (tipo Cyanophiceae, ecc.).

 

L'etichetta prevede come negli anni scorsi queste tipologie di utilizzo:

 

Pre-semina: intervenire circa un mese prima della semina alla dose di 2-2,5 l/ha; trattare con risaia

sommersa, mantenendo l'acqua ferma per 4-6 giorni. In seguito, mantenere il terreno sommerso fino alla semina. Dopo la germinazione del riso, quando la coltura abbia raggiunto un'altezza di 1-3 cm, fare un'asciutta togliendo l'acqua per 3-4 giorni, ristabilendone poi il livello.

 

Post-emergenza

Trattare alla dose di 2 l/ha dalla 1a foglia vera del riso da applicare su risaia asciutta.

 

Si ricorda inoltre che:

È fatto divieto di utilizzo del prodotto in questione nelle aree classificate come siti della Rete

ecologica europea Natura 2000, definite come SIC e ZPS ai sensi della legge n. 157 del 1992

integrata dalla legge n.221 del 2002 nonché del D.P.R. 357/1997 modificato dal D.P.R. n.

120/2003.

 

In allegato alla notizia il decreto e l'etichetta del prodotto.