Riso & Alimentazione - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

Riso & Alimentazione

 
Riso &              Alimentazione

Nel 2018, il GR2E Golden Rice, una varietà di riso geneticamente modificato dall’International Rice Research Institute (IRRI) per la produzione di betacarotene, un precursore della vitamina A, nell’endosperma ha ottenuto tre valutazioni positive per quanto riguarda la sicurezza alimentare da parte delle principali agenzie di regolamentazione: in febbraio da Food Standards Australia New Zealand (FSANZ), in marzo da Health Canada e in maggio da Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Queste tre agenzie nazionali di regolamentazione effettuano le loro valutazioni sulla base di concetti e principi sviluppati in oltre due decenni da organizzazioni internazionali come l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) delle Nazioni Unite, l'Organizzazione per l'economia cooperazione e sviluppo (OCSE) e la Commissione del Codex Alimentarius. Quando il GR2E Golden Rice avrà ottenuto tutte le necessarie approvazioni nazionali, si potrà attuare un programma di sviluppo sostenibile per lottare contro la carenza di vitamina A che interessa milioni di donne gravide e di bambini in età prescolare a rischio di cecità e morte prematura.

Lo scorso gennaio, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti aveva anche ufficialmente approvato per la prima volta la qualità e la sicurezza della varietà cinese di riso geneticamente modificato Huahui No. 1. Grazie all’inserimento di un gene deputato a produrre un’endotossina, questa varietà è stata resa resistente all’attacco dei lepidotteri per consentire un minore utilizzo di insetticidi. Avendo superato la supervisione di FDA e EPA (United States Environmental Protection Agency), la varietà Huahui No. 1 può essere commercializzata e consumata negli Stati Uniti, ma potrà essere anche coltivata solo se otterrà l’approvazione dell’USDA (United States Department of Agriculture). Attualmente, in Cina non può essere coltivata.