Carrà scrive ai consiglieri delle Regioni Lombardia e Piemonte per una mozione unica - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

Carrà scrive ai consiglieri delle Regioni Lombardia e Piemonte per una mozione unica

 

Apprendo l’intenzione di alcuni consiglieri della Regione Lombardia e della Regione Piemonte di proporre una mozione relativamente alle importazioni di riso a dazio zero nell’Unione europea ed al tema dell’etichettatura per garantire al consumatore l’origine del prodotto.

RingraziandoVi dell’iniziativa, vorrei evidenziare che è fondamentale che le mozioni di entrambe le Regioni abbiano identico contenuto per rendere più efficace l’azione nei confronti di coloro che hanno la competenza per adottare i provvedimenti che dovranno portare il settore del riso fuori dalla crisi in cui versa.

Riguardo all’etichettatura sarà necessario individuare, per la stessa, modalità che, attentamente studiate, gestite e promozionate, possano spiegare efficacemente al consumatore il valore dell’italianità.

Rispetto alla clausola di salvaguardia Vi invito ad inserire nelle mozioni in corso di predisposizione la richiesta di modificare le norme che oggi regolano l’applicazione della clausola di salvaguardia approfittando dell’opportunità offerta dall’articolo 40 secondo comma del Regolamento Ue 978/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio che testualmente recita “entro il 21 novembre 2017 la Commissione presenta al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sull’applicazione del presente regolamento. Tale relazione può essere corredata da una proposta legislativa”.

Pubblicato il 
Aggiornato il