ECHA dà parere negativo sulla cancerogenicità del GLIFOSATE - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

ECHA dà parere negativo sulla cancerogenicità del GLIFOSATE

 
ECHA dà parere negativo sulla cancerogenicità del GLIFOSATE

Il comitato per la valutazione dei rischi (RAC) dell’ European Chemicals Agency (ECHA) ha concluso che i dati scientifici disponibili non hanno soddisfatto i criteri per la classificazione del glifosate come agente cancerogeno, mutageno o tossico per la riproduzione.
Durante gli studi, il comitato ha avuto il pieno accesso ai rapporti originali degli studi condotti dall'industria detentrice della molecola, valutando tutti i dati scientifici, comprese le comunicazioni scientificamente rilevanti ricevute nel corso della consultazione pubblica nel 2016.
Il RAC aveva svolto la prima discussione sul glifosate con le parti interessate durante il 39th meeting del comitato svoltasi nel dicembre 2016.
Questo studio con i dati in esso contenuti verranno  adottati dalla Commissione e dagli Stati Membri  al momento del rinnovo dell’autorizzazione del glifosate come sostanza attiva per l’utilizzo in agricoltura. Seguendo l’iter europeo questo processo avverrà verso la fine dell’anno.

Per ulteriori informazioni, leggere il comunicato stampa da ECHA

(https://echa.europa.eu/-/glyphosate-not-classified-as-a-carcinogen-by-echa)